domenica 23 settembre 2012

Cistite nell'uomo


Nell'uomo, senza anomalie anatomiche alle vie urinarie, la cistite si associa spesso a prostatite batterica. Anche per il sesso maschile l'incidenza di cistiti, soprattutto quelle dovute a fenomeni ostruttivi, aumenta nell'età avanzata.


Il processo infiammatorio a carico della vescica può essere acuto, subacuto o cronico. L'infezione può infatti risolversi dopo un solo episodio, oppure, specie quando viene trascurata, ripresentarsi e cronicizzare. In questi casi il processo infettivo può estendersi pericolosamente alle vie genitali o alle alte vie urinarie. La cronicizzazione avviene per cure inefficaci o di breve durata, dato che la prostata è dotata di una capsula che lascia passar difficilmente gli antibiotici. Non si deve rimanere stupiti di terapie che durano anche 1 mese.

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

Blog Correlati

  • Casi Clinici in Urologia - *Adenomectomia TV con calcolosi secondaria* *Penectomia parziale* *Trauma del pene senza rottura dei corpi cavernosi*
    3 mesi fa
  • PCA3 - *Uso clinico* - Ripetizione immediata o meno di biopsie prostatiche negative - decisione tra sorveglianza attiva ed intervento in pz con ...
    3 anni fa