sabato 29 settembre 2012

Cistoscopia ambulatoriale rigida e flessibile

Eseguita a scopo diagnostico o terapeutico, viene eseguita ambulatorialmente. Consiste nell'introdurre uno strumento attraverso il meato uretrale, sia nell'uomo che nella donna, rigido  o flessibile. Nella donna lo strumento rigido non provoca alcun dolore, mentre nell'uomo è fastidioso e si preferisce quindi l'uso del flessibile. Possono essere applicate delle pomate anestetiche locali all'interno dell'uretra prima della manovra.

Referto normale
Uretra: introduzione agevole dello strumento.
      Meati: destro e sinistro in sede e normoeiaculanti;
Vescica: pareti regolari prive di macroscopiche vegetazioni.


Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

Blog Correlati

  • Casi Clinici in Urologia - *Adenomectomia TV con calcolosi secondaria* *Penectomia parziale* *Trauma del pene senza rottura dei corpi cavernosi*
    5 settimane fa
  • PCA3 - *Uso clinico* - Ripetizione immediata o meno di biopsie prostatiche negative - decisione tra sorveglianza attiva ed intervento in pz con ...
    3 anni fa